VIVENDO NEL FAVORE DI DIO

VIVENDO NEL FAVORE DI DIO

Dio promette il suo meraviglioso favore al credente irreprensibile. “Osserva i miei comandamenti.. benignità e verità non ti abbandonino. Legale intorno al collo, scrivile sulla tavola del tuo cuore, e così troverai favore e grande stima agli occhi di Dio e degli uomini” (Proverbi 3:1-4). Dio sta dicendo che se ti proponi di camminare integramente davanti a Lui, camminerai nel Suo favore e gli piacerai.

Ma non è tutto. Il favore di Dio comprende anche potenza! Paolo diceva: “Perché il nostro vangelo non vi è pervenuto solo in parole, ma anche in potenza e nello Spirito Santo e con molta convinzione” (1 Tessalonicesi 1:5). Il favore di Dio porta la potenza dello Spirito Santo in tutto quello che dici e fai. Le tue parole non cadranno a terra, perché avranno la potenza dello Spirito Santo.

Paolo diceva che quelle parole potenziate dallo Spirito Santo producono grandi risultati: “E voi siete divenuti nostri imitatori e del Signore, avendo ricevuta la parola in mezzo a tanta afflizione con la gioia dello Spirito Santo” (1:6).

Perché le parole di Paolo erano così potente ed efficaci? Perché, egli dice: “Siamo stati esempi per tutti i credenti” (v. 7). Non era la predicazione di Paolo né le sue preghiere che vincevano anime al Signore. Era la sua vita esemplare! Dio aveva trovato in Paolo un cuore puro – un cuore da favorire con la potenza dello Spirito Santo!

Il favore divino di Dio porta anche grande stima fra gli uomini. Sta scritto di Davide: “Davide riusciva meglio di tutti i servi di Saul; così il suo nome divenne molto famoso” (1 Samuele 18:30).

L’uomo che protegge il nome di Gesù vivendo santamente davanti agli altri, otterrà una buona reputazione – datagli da Dio stesso!

Alcuni cristiani dicono: “Non mi interessa della mia reputazione. Non mi interessa di quello che pensano di me. Voglio solo essere uno sconosciuto. Che al Signore vada tutta la gloria”. Potrebbe sembrare un ragionamento umile ma secondo la Scrittura “una buona reputazione è preferibile a grandi ricchezze, e la grazia all’argento e all’oro” (Proverbi 22:1). Dio dona al giusto una buona reputazione, affinché lo glorifichi in misura sempre maggiore! by David Wilkerson

Annunci

UNA VITA BENEDETTA

UNA VITA BENEDETTA

“Beato l’uomo che non cammina secondo il consiglio degli empi… Ma il cui diletto è nella legge dell’Eterno, e su quella legge medita giorno e notte” (Sl 1:1, 2)

Il tema di questo primo Salmo è la benedizione di riuscire a conservare “la Legge”: la trascrizione della volontà di Dio nella propria mente. Davide non si stancava mai di lodare il Signore, dichiarando: “Oh, quanto amo la tua legge! È la mia meditazione di tutto il giorno”. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno oggi è un amore appassionato per la volontà e per i comandamenti di Dio. Essere disposti ad imparare e avere la fede per praticare la Parola di Dio, sono i due presupposti irrinunciabili in forza dei quali il nostro cuore può essere conservato puro come quello di un bambino, e mediante i quali potremo comprendere la Bibbia, la natura e la vita umana. Il salmista, che rileva l’importanza dell’ubbidienza alla Legge di Dio, può, con buona ragione, iniziare il Salmo con “Beato” e terminarlo con “Alleluia!”. Viene descritto inizialmente ciò che l’anima leale e sincera respinge con forza. Se rifiutiamo di camminare secondo il consiglio degli empi, non ci sederemo mai al banco degli schernitori. Ma questi dinieghi hanno valore soprattutto perché contribuiscono agli aspetti positivi, come il muro protegge la pianta che cresce dietro ad esso. La nostra vita spirituale dev’essere alimentata da fonti nascoste, proprio come le piccole radici dell’albero si estendono nel sottosuolo per attingere l’acqua del torrente (v 3). Una vita così diventa fruttuosa e bella. E inevitabilmente una vita che prospera, poiché dimora stabilmente nella volontà di Dio. Non può essere danneggiata dal male e, nel senso più profondo, essa realizza il proponimento in vista del quale Dio l’ha designata. Ogni vita che rifiuta di rispettare e di ubbidire alla volontà divina assomiglia a quella pula senza radice, infruttuosa e priva di vita che viene portata via dal vento. La tua vita a quale tipo appartiene? Sei un albero ben radicato, che porta frutto e offre un sicuro riparo, oppure la tua vita è destinata ad essere gettata via come pula priva di valore?
Dio ti benedica! by eVangelo

LA GRANDEZZA DEL NOSTRO DIO

LA GRANDEZZA DEL NOSTRO DIO

In mezzo alla piena egli ha ogni cosa sotto controllo

Il nostro ministero ha un sito web devozionale che riceve messaggi da cristiani di tutto il mondo. E tutti i credenti in varie nazioni stanno scrivendo la stessa cosa: la paura sta prendendo piede.

Come profetizzato nelle Scritture, Dio sta scuotendo tutto ciò che può essere scosso. È difficile sondare tutti gli sconvolgimenti che stanno accadendo attualmente nel mondo. Considerate i molteplici fronti nei quali le nazioni sono in tumulto:

  • Il Giappone è colpito dalle conseguenze di un terremoto così devastante. Quella nazione sta continuando a scavare tra le macerie, sebbene le radiazioni continuino a fuoriuscire nell’atmosfera.
  • I regimi arabi vengono rovesciati in tutto il Medio Oriente, mentre una nazione dopo l’altra viene sconvolta. Israele guarda con attenzione a questi sconvolgimenti, domandandosi se i governi Arabi rinnoveranno i sentimenti contro Israele.
  • Paure economiche continuano in ogni paese. La Grecia ha barcollato sull’orlo del caos completo.

In mezzo a tutto ciò, paura ed ansietà si stanno diffondendo e i cristiani non ne sono immuni.

Molti scrivono di stare attraversando la tempesta della propria vita. Descrivono crisi finanziarie, stress familiari, depressione ed i problemi non smettono di arrivare. Alcuni sono sopraffatti più di quanto abbiano mai avuto esperienza.

Mai nei miei 58 anni di ministerio ho saputo di così tante persone colpite dal cancro. Nella mia stessa famiglia, mia figlia e mio nipote stanno attraversando una prova terribile proprio in questo momento. A volte la nostra più grande paura arriva attraverso il dolore di coloro che più ci sono vicini e cari.

Molti nel popolo di Dio stanno gridando: “Basta Signore. La Tua Parola promette liberazione. Tu hai detto che non mi avresti fatto attraversare più di quanto possa sopportare senza darmi una via d’uscita. Ma dov’è la salvezza? Dov’è la Tua grandezza ora nel mezzo della mia prova più grande?”

In tempi travagliati come questi, il nemico avanza come una fiumana.

Ogni volta che affrontiamo profonde prove e difficoltà, il diavolo si muove per prendere vantaggio. Le Scritture lo descrivono come una fiumana di paura che ci colpisce onda dopo onda. Questa piena demoniaca ha anche un suono: “I fiumi hanno alzato il lor suono; I fiumi hanno alzate le loro onde” (Salmi 93:3).

Avete notato che i problemi e le afflizioni spesso vengono ad ondate? Mentre state combattendo un problema, un’altro attende nella sua scia. L’apostolo Giovanni parla per molti che oggi sono trascinati via in uno stato di stress: “E il serpente gettò dalla sua bocca, dietro alla donna, dell’acqua, a guisa di fiume; per far che il fiume la portasse via.” (Apocalisse 12:15).

Ma Dio risponde al suono di qualunque piena demoniaca: “Ma il Signore, che è disopra, È più potente che il suono delle grandi acque, Che le possenti onde del mare.” (Salmi 93:4 – il corsivo è mio). Detto semplicemente, la Parola di Dio parla in modo più udibile di ogni fiumana che possiamo affrontare. La Sua grandezza sorpassa anche le nostre prove più forti.

Davide afferrò questa verità, pregando in fede: “Che la corrente delle acque non m’inondi, E che il gorgo non mi tranghiotta, E che il pozzo non turi sopra me la sua bocca.” (Salmi 69:15). Non è inusuale persino per la più pia delle persone affrontare prove crescenti come acque in piena. Come Davide, possiamo essere immersi nella Parola di Dio, fedeli in preghiera e devoti al Signore, eppure essere ancora sopraffatti da frangenti onde di paura.

Ho chiesto al Signore un messaggio per fortificare la fede delle persone in quest’ora.

La parola che ho ricevuto dal Signore ha fortificato la mia propria fede. Prego che possa fare lo stesso per voi. Posso riassumere questo messaggio in una frase: VEDERE LA GRANDEZZA DEL NOSTRO DIO È UN’ANCORA PER LE NOSTRE ANIME.

Sono convinto che la chiesa abbia bisogno di una cosa in questo momento: una sempre crescente rivelazione della grandezza di Dio. Così tanta gente ansiosa nel mondo sta volgendosi a falsi dei nel mezzo della paura che li sovrasta. Ma i seguaci di Gesù hanno solo bisogno che venga loro ricordato del solo vero Dio. Dobbiamo essere fermamente persuasi della sua potenza, forza e grandezza verso di noi.

Mentre i recenti eventi globali hanno cominciato ad aumentare, mi sono ricordato di un libro che pubblicammo dieci anni fa intitolato Trionfo Attraverso la Tragedia. In quel libro dei Cristiani condividevano la testimonianza dell’aiuto di Dio durante le loro più difficili prove. In ognuno di quei casi avevo trovato speranza nella rivelazione della grandezza di Dio.

Tre cose mi sono diventate chiare nelle storie di queste persone:

1. Durante ogni fiumana di afflizione, il popolo di Dio ha due scelte.

La nostra prima scelta di fronte ad una grande prova è di rinnovare la nostra fede – per credere nel nostro amorevole Padre celeste qualunque cosa accada. Ma ciò non è un riflesso automatico – è una scelta. La verità è, quando il nostro dolore è straziante, possiamo scegliere di gridare a Dio in fede.

Ognuno che abbia contribuito con una storia a Trionfo Attraverso la Tragedia testimonia di aver avuto una scelta da fare e quando hanno scelto la fede, Dio ha dato loro una intimità rinnovata con Gesù. Eppure ciò è accaduto quando la loro dolorosa prova era nel punto peggiore. Davide testimonia della sua ora peggiore: “Questo povero afflitto ha gridato, e il Signore l’ha esaudito, E l’ha salvato da tutte le sue distrette.” (Salmi 34:6).

L’altra nostra scelta è di rimanere nella nostra preoccupante paura. Se permettiamo a noi stessi di preoccuparci di una cosa oggi, ci preoccuperemo di due cose domani. In breve le nostre paure continueranno a crescere mentre le ondate dei nostri problemi arriveranno. Se le nostre paure non vengono controllate, la nostra mente preoccupata continuerà a scendere in una fossa senza fondo.

Dobbiamo semplicemente essere convinti che siamo amati dal nostro Padre celeste, senza preoccuparci di quanto feroci possano diventare le nostre prove. Possiamo udire la voce della paura tra le crescenti ondate di problemi, ma Davide ha testimoniato chiaramente: “la voce di Dio si sente al disopra della piena!”.

2. Quando una piena è arrivata, tutti loro hanno sperimentato una “eclisse di fede”.

Tutte le testimonianze di queste persone hanno ancora qualcosa in comune: Ognuno di loro ha lottato attraverso una oscura notte dell’anima. Mi sono convinto negli anni che questa è un’esperienza che ogni fedele servo di Cristo ha affrontato.

Tutti loro hanno descritto un periodo in cui ogni cosa sembrava essere sotto una nuvola di oscurità mentre la voce di Dio era muta. Avevano fatto tutto ciò potevano per poter udire una parola dal cielo, ma le tenebre erano continuate.

È proprio per questi tempi che le Scritture ci dicono che dobbiamo sapere e credere nell’amore che Dio ha per noi. Quando il nostro mondo è messo sottosopra, diventiamo molto vulnerabili alle bugie del nemico. Satana proverà ad usare le crisi per portarci dentro un abisso di disperazione. Durante questi tempi dobbiamo essere capaci di attingere alla nostra conoscenza dell’amore di Dio per noi.

Nei miei ottant’anni sulla terra ho avuto molte prove scagliate contro di me, questa è la sola verità che mi ha reso fermo attraverso tutte loro: Dio mi ama in ogni tempo, attraverso ogni prova della vita.

3. La fede è un comando e Dio risponde a coloro che la esercitano.

Le testimonianze che abbiamo ricevuto contenevano anche questa verità: ogni volta che un credente esercita la verità della Parola di Dio, Gesù viene a quella persona. Ed il Suo Spirito che ministra reca loro conforto e rinnova la loro forza durante le loro ore oscure.

Certamente non sempre è facile esercitare la fede quando si è feriti. Spesso semplicemente non abbiamo forza quando il dolore ci sovrasta. In tali periodi i cristiani permettono alle promesse di Dio di scivolare via da loro.

C.H. Spurgeon, uno dei maggiori predicatori nella storia, soffrì di una profonda depressione (durante la sua epoca questa condizione era conosciuta come “melanconia”). Quale fu il rimedio di Spurgeon? Si aggrappò ai Salmi. Le eterne promesse di Dio furono la sola vera sorgente di conforto per Spurgeon quando il suo mondo sembrava precipitare intorno a lui. Quando il grande predicatore non aveva la forza di leggerli egli stesso, aveva qualcuno che glieli leggeva. Sapeva che gli avrebbero recato conforto e forza. “Così la fede viene da ciò che si ascolta, e ciò che si ascolta viene dalla parola di Cristo.” (Romani 10:17).

Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo cercano.” (Ebrei 11:6). Io credo che questa parola sia rivolta specialmente ai credenti che sono nel mezzo di un prova. Il Signore sta dicendo: “Io ho una ricompensa per te nella tua prova. Vai avanti! Ho messo da parte una benedizione di forza per te in questo tempo, ed Io voglio che tu la abbia.”

Dobbiamo essere saturi della Parola di Dio – avere in mente le Sue promesse, credere nella Sua fedeltà ed attaccarci a ciò che è verità. Questa è la sola via per ridurre al silenzio la demoniaca voce della fiumana.

Più noi comprendiamo e crediamo nella grandezza del nostro Dio, più saremo preparati per i giorni che ci sono davanti.

Ho fatto molti compiti a casa su questo soggetto e voglio condividere con voi le verità che sono dentro la Parola di Dio, le quali mi hanno benedetto ed incoraggiato. Tutte loro hanno a che fare con la Sua grandezza.

Non c’è più grande magnificatore della grandezza di Dio, che Davide. Mentre componeva i suoi salmi, Davide edificava la sua fede sulla sempre crescente conoscenza della grandezza di Dio. Considerate questi famosi passi:

“Grande è il SIGNORE e degno di lode … Questo è Dio, il nostro Dio in eterno; egli sarà la nostra guida fino alla morte.” (Salmi 48:1,14). “quale Dio è grande come il nostro Dio? Tu sei il Dio che opera meraviglie; tu hai fatto conoscere la tua forza tra i popoli.” (Salmi 77:13-14).

“Non c’è nessuno pari a te fra gli dèi, o Signore, e non ci sono opere pari alle tue. … Poiché tu sei grande e operi meraviglie; tu solo sei Dio.” (Salmi 86:8,10).

Secondo Davide, tutte le nostre paure cessano nella conoscenza della grandezza di Dio. Questo è il motivo per il quale egli magnifica così tante dimensioni della grandezza del nostro Signore. È tutto ciò che serve ad edificare la nostra fede.

  • Davide esalta la grandezza della potenza che opera meraviglie di Dio

“Poiché il SIGNORE è un Dio grande, un gran Re sopra tutti gli dèi. Nelle sue mani sono le profondità della terra, e le altezze dei monti sono sue.” (Salmi 95:3-4).

“Colui che solo opera grandi prodigi … Colui che ha fatto con sapienza i cieli … Colui che ha steso la terra sopra le acque … Colui che ha fatto i grandi luminari … il sole per regnare sul giorno … e la luna e le stelle per regnare sulla notte” (Salmi 136:4-9).

Recentemente ho visto un documentario sulle stelle e le galassie. Gli astronomi ci dicono che non ci sono milioni ma miliardi di galassie nell’universo. Sono innumerevoli ed il nostro Dio ha creato ognuna di loro. In verità Egli conosce ogni stella e le chiama tutte per nome: “Egli conta il numero delle stelle, le chiama tutte per nome.” (Salmi 147:4).

Semplicemente non possiamo comprendere le molte meraviglie del nostro Dio. La Sua grandezza è oltre la nostra comprensione!

  • Davide magnifica la grandezza della potenza di Dio che ci guarisce.

Dio ha creato anche ogni cuore umano e non c’è alcun altra potenza che possa veramente guarire i nostri cuori. “Egli è quel che guarisce quelli che hanno il cuor rotto, E fascia le lor doglie” (Salmi 147).

Il Signore comprende la profondità del nostro dolore più di qualunque altro essere umano: “Il nostro Signore è grande, e di gran forza; La sua intelligenza è infinita.” (Salmi 147:5). Solo il Signore che ci ha creati conosce ciò di cui il nostro cuore ha bisogno per farci superare le nostre più grandi prove.

  • Davide magnifica la grandezza di Dio che ha potere su qualunque piena.

Davide ci ricorda della grandezza di Dio persino nel mezzo di fiumane che ci travolgono. Le nostre attuali fiumane possono aver fragorosamente alzato le loro voci, ma Dio governa sopra tutta la natura. Solo Lui ha il controllo.

Davide da voce alle suppliche di coloro che sono travolti dalle fiumane nella loro anima: “SALVAMI, o Dio; Perciocchè le acque son pervenute infino all’anima. Io sono affondato in un profondo pantano, Ove non vi è luogo da fermare il piè; Io son giunto alle profondità dell’acqua, e la corrente m’inonda. Io sono stanco di gridare, io ho la gola asciutta; Gli occhi mi son venuti meno, aspettando l’Iddio mio.” (Salmi 69:1-3).

Eppure Davide ci da anche la nostra risposta nel mezzo di ogni grande piena: “Ma il Signore, che è disopra, È più potente che il suono delle grandi acque, Che le possenti onde del mare.” (Salmi 93:4).

Proprio adesso le acque della piena si stanno sollevando per molti credenti – in afflizioni, prove e problemi gravi. Ma Dio ha dichiarato questa promessa: “Quando tu passerai per le acque, io sarò teco; e quando passerai per li fiumi, non ti affogheranno; quando camminerai per lo fuoco non sarai arso, e la fiamma non ti divamperà.” (Isaia 43:2).

  • Davide magnifica la grandezza della misericordia di Dio

“Il Signore è pietoso e clemente; Lento all’ira, e di gran benignità. … Perciocchè, quanto sono alti i cieli sopra la terra, Tanto è grande la sua benignità inverso quelli che lo temono. … Ma la benignità del Signore è di secolo in secolo Sopra quelli che lo temono; E la sua giustizia sopra i figliuoli de’ figliuoli” (Salmi 103:8,11,17).

Perciocché la tua benignità è grande, disopra il cielo … la tua gloria sopra tutta la terra” (Salmi 108:4-5).

“Ma io sarò come un ulivo verdeggiante nella Casa di Dio; Io mi confido nella benignità di Dio in sempiterno.” (Salmi 52:8).

  • Davide magnifica la grandezza di Dio nel benedire coloro che credono in Lui

“Quanto grandi sono i tuoi beni Che tu hai riposti a quelli che ti temono; E che tu fai in presenza de’ figliuoli degli uomini, Inverso quelli che si confidano in te! Tu li nascondi, nel nascondimento della tua faccia, Dalle superbie degli uomini; Tu li occulti in un tabernacolo, lungi dalle brighe delle lingue.” (Salmi 31:19-20).

Quando Davide esclama: “Quanto grandi sono i tuoi beni!” sta dicendo: “Sono sopraffatto dalla bontà che Dio ha in serbo”. Sta celebrando l’incredibile riserva di misericordia e favore che Dio ha messo da parte per noi. Davide testimonia: “Oh! se non avessi creduto di vedere i beni del Signore, Nella terra de’ viventi!” (Salmi 27:13).

I beni e le ricompense di Dio non sono conservate per “un giorno” nel cielo, essi sono disponibili per il Suo popolo ora nelle loro prove attuali.

Dio afferma che ricompenserà la nostra fede ed Egli vuole che noi Lo cerchiamo ora per queste ricompense nel mezzo delle nostre crisi. State cercando un segno di speranza per un figlio od una figlia ribelle? Avete bisogno di vedere almeno uno squarcio nelle nuvole della vostra tempesta finanziaria? Rivolgetevi al Signore in fede; Egli verrà a voi con conforto e forza. Egli vuole ricompensarvi con una speranza rinnovata e sostenervi con tutta la forza nella vostra attuale fiumana. La Sua voce si innalza sopra le grandi acque!

Voglio lasciarvi con questo: la Parola di Dio rende chiaro che non dobbiamo preoccuparci delle crisi del mondo. Non dobbiamo preoccuparci dell’economia. Egli vuole rimuovere tutte le nostre tensioni verso chi amiamo, la nostra famiglia, le nostre ferite e le prove. Egli ci ha dato la ragione per questo grande conforto ed assicurazione: il nostro Dio è grande e degno di essere lodato!Alleluia! by David Wilkerson

ASPETTARE IL SIGNORE

ASPETTARE IL SIGNORE

“Io ho pazientemente aspettato l’Eterno …” (Salmo 40:1)

Ci sono momenti nella vita di una persona nei quali nessuno sforzo può trasformare le circostanze avverse e nessun aiuto umano può essere un valido soccorso. L’unica risorsa rimane affidare ogni cosa a Dio e aspettare il Suo intervento, senza abbandonarci a un’ansia incontrollabile. Non si tratta di fiducia cieca o di una vaga speranza che le cose si aggiustino, perché il nostro Padre governa realmente il mondo, e ha un piano per ognuno di noi. Possiamo quindi confidare tranquillamente in Lui per ricevere aiuto, liberazione e luce nel momento opportuno. Ci sono circostanze nelle quali il nostro dovere principale consiste in un’attesa paziente che sappia oltrepassare i disagi di determinate situazioni. Una vita arresa all’opera di Dio sarà la sola esistenza che non si affanna tra le angustie di questo mondo. Quando parliamo di Dio alle anime dobbiamo presentare la verità, e poi lasciare tutto nelle Sue mani. È necessario del tempo per realizzare un vero progresso spirituale; i risultati non si manifestano subito né facilmente. Qualche volta dobbiamo attendere a lungo la risposta a una nostra preghiera, ma non dobbiamo mai mostrarci impazienti. L’autorità della Scrittura deve indurci a fare tesoro degli insegnamenti di Dio e a contrastare tutto ciò che tradisce l’ansia di un cuore impaziente, non abituato all’attesa.
© – 1988 Assemblee di Dio in Italia