UNA LETTERA D’INCORAGGIAMENTO

UNA LETTERA D’INCORAGGIAMENTO

“Io conosco dove tu abiti” (Apocalisse 2:13)

Queste parole sono rivolte a quanti subiscono l’attacco delle difficoltà e della tentazione. “Io conosco”, dice il nostro glorioso Signore, “dove tu abiti”. “Lo so, perché anch’io ho vissuto là, dove siede lo schernitore, dove è messo in ridicolo tutto ciò che il cuore ha di più caro, dove le convinzioni più profonde vengono derise. So cosa si prova quando l’impegno di compiere il bene è frainteso o male interpretato”. Da quale profonda solitudine, da quali incessanti tentazioni proviene questo “Io conosco”! Pensiamo alla Sua vita familiare, a come Egli sia stato ridicolizzato, sospettato e condannato: pensiamo a tutto ciò che sta dietro alle parole “neppure i suoi fratelli credevano in lui” (Giov. 7:5). Un profondo abisso si apriva tra il Signore e i Suoi famigliari. I farisei – i religiosi più rispettati di quel tempo – dichiaravano che Egli scacciava i demoni con l’aiuto del principe del male. Pensiamo a Gesù tormentato dalla fame e dalla sete, e con il tentatore al Suo fianco che Gli sussurrava: “Di’ a questa pietra che diventi pane”. Quando Egli compì il miracolo supremo della redenzione del mondo, spandendo un amore infinito e una sopportazione inesauribile, fu fatto oggetto dell’ennesimo scherno: “Ha salvato altri e non può salvare se stesso”. “Io conosco”, dice Gesù a colui che è tentato, “Io conosco dove tu abiti”. Quanti credenti vivono dove c’è il trono di Satana, costantemente di fronte ai beffeggiatori. Vivono dove la fede è avversata da un nemico crudele, dove si sente continuamente quel bisbiglio: “Devi ottenere il pane a tutti i costi: per averlo rinuncia alla virtù e alla verità, tu devi sopravvivere”. Alza gli occhi e ascolta! Il Re del cielo è tuo amico, Colui che è stato tentato in ogni cosa. Egli ti manda una lettera di incoraggiamento. “Io conosco dove tu abiti”. Il tentatore propone allettamenti piacevoli, promesse di grande abbondanza: “Tutte queste cose io te le darò se, prostrandoti, tu mi adori”. Quante persone sono solite dichiarare che nessuno conosce la lotta che stanno sostenendo e le tentazioni che le affliggono. Colui che ha ogni potestà in cielo e sulla terra, invece, le comprende perfettamente. “Io conosco dove tu abiti”.
© – 1988 Assemblee di Dio in Italia
About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...